fbpx

Mercato immobiliare 2021: l’andamento e le novità

Quali sono i nuovi trend del mercato immobiliare 2021 e qual è la situazione attuale? Possiamo dire con certezza che il mercato nel 2020 ha vissuto un periodo di crisi, sia per quanto riguarda il settore immobiliare che molti altri ambiti. Fortunatamente, secondo le prime stime e le prime compravendite di questi mesi, nel 2021 le trattative per la cessione o l’acquisto di immobili aumenteranno.

Le previsioni per i prossimi mesi

Dopo un 2020 chiuso in negativo sotto tanti aspetti, molti analisti hanno cercato di tirare le somme sulla prima metà del 2021 e di anticipare i trend per il resto dell’anno. Secondo la maggior parte di loro, il mercato immobiliare del 2021 sta già mostrando una netta ripresa. Infatti, nelle grandi città d’Italia, tranne che a Milano e Verona, i prezzi stanno scendendo (prima tra tutte Genova). Per dare un quadro generale, è giusto far notare che i prezzi sono comunque più alti nelle città del Nord rispetto a quelle del Sud.

I vari crediti concessi dai fondi straordinari stanziati per la ripresa economica fanno sperare che si arriverà in breve tempo a controbilanciare la situazione negativa di fine 2020 e inizio 2021. Sono previste, infatti, circa 500mila compravendite, le quali segneranno almeno un +1% rispetto al 2020.

Le agevolazioni fiscali che spingeranno il mercato immobiliare 2021

A guidare la ripresa del mercato immobiliare c’è anche il testo definitivo del Decreto Sostegni bis (decreto legge n. 73/2021), pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 25 maggio 2021. Questo decreto prevede numerose novità ed incentivi per famiglie, imprese e professionisti, nonché numerose agevolazioni per gli under 36 che desiderano comprare casa in questo periodo.

Tra le novità previste è presente un fondo garanzia mutui disponibile fino a dicembre 2022, il quale sarà ulteriormente finanziato con 55 milioni di euro. Questo fondo fornirà una garanzia dello Stato, con copertura dell’80%, a coloro che hanno meno di 36 anni e vogliono acquistare un primo immobile. Sono state inoltre cancellate le imposte di registro e le imposte sostitutive su tutti i mutui. In più, in caso di pagamento dell’IVA, è previsto il beneficio del credito di imposta.

Queste agevolazioni supporteranno sicuramente il mercato immobiliare 2021, comportando un proficuo aumento delle compravendite che potrà prolungarsi per tutto il 2022.

Mercato immobiliare 2021: andamento e novità | Progetto Casa

Mercato immobiliare 2021: le nostre conclusioni

Si può dire quindi che le stime prevedono una sostanziale ripresa che, fortunatamente, è già cominciata e che potrà continuare grazie agli incentivi fiscali proposti dal Governo. Pertanto, non ci resta che seguire da vicino la situazione e, soprattutto, approfittare delle attuali agevolazioni previste per chi acquista la prima casa.

Se desiderate acquistare un immobile nell’area di Castelfranco Emilia, San Cesario sul Panaro e Spilamberto, non esitate a richiedere il supporto di Progetto Casa. La nostra squadra di agenti potrà aiutarvi a scegliere la soluzione abitativa più giusta per voi in fatto di costi, posizione, dimensioni, etc. Possiamo inoltre aiutarvi a vendere un immobile di vostra proprietà, trovando il miglior offerente e approfittando appieno della ripresa del mercato immobiliare 2021.

Decreto Sostegni bis: le agevolazioni per i giovani che comprano casa

Il Decreto Sostegni bis è stato approvato solo di recente dallo Stato italiano, ma ha già suscitato forti interessi da più parti. In particolare, tra le principali misure previste per stimolare la ripresa economica, occorre segnalare quelle che hanno lo scopo di agevolare le generazioni più giovani. Nel testo figurano, infatti, delle importanti agevolazioni per i giovani che comprano casa. Andiamo a scoprire quali sono.

Chi riguarda il Decreto Sostegni bis

Il testo definitivo del Decreto Sostegni bis (decreto legge n. 73/2021) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 25 maggio 2021 ed è ufficialmente in vigore. Prevede numerose novità ed incentivi per famiglie, imprese e professionisti.

Durante la sua realizzazione, il Governo ha ragionato molto sul fatto che la crisi ha colpito generalmente gran parte dei settori. Tuttavia, una vittima silenziosa del Covid-19 sono stati (e in molti casi lo sono ancora) sicuramente i giovani. Molti fanno fatica ad entrare nel mondo del lavoro e quindi ad avere una propria indipendenza economica.

A questo proposito, una delle più importanti novità introdotte con il Decreto Sostegni bis è proprio quella che riguarda l’acquisto del primo immobile per gli under 36. Si tratta di un interessante insieme di agevolazioni per i giovani che comprano casa in questo periodo.

In cosa consistono le attuali agevolazioni per i giovani che comprano casa

In primo luogo, è utile dire che il Governo ha predisposto un fondo garanzia mutui. Questo è studiato appunto per fornire una garanzia dello Stato a coloro che hanno meno di 36 anni e vogliono acquistare la nuova casa in cui poter stabilire la residenza. La garanzia proposta non è al 100%, come accennato inizialmente, ma si attesta all’80%. Il fondo garanzia è disponibile fino a dicembre 2022 e a breve sarà rifinanziato con altri 55 milioni di euro.

Oltre a questo, grazie al Decreto Sostegni bis, fanno parte delle agevolazioni per i giovani che comprano casa i seguenti incentivi fiscali:

  • Sono state cancellate le imposte di registro (per tutti, indipendentemente dal reddito) catastali e ipotecarie.
  • Sono state eliminate le imposte sostitutive su tutti i mutui.
  • In caso di pagamento dell’IVA, è previsto il beneficio del credito di imposta.

Sostenere le nuove generazioni è il “diktat

Appare evidente che le agevolazioni per i giovani che comprano casa rappresentano una parte di un’interessante iniziativa orientata a sostenere le generazioni degli under 36. L’idea del Governo è quella di aiutare coloro che aspirano a potersi costruire una propria autonomia finanziaria persino in un contesto economico molto difficile. Pertanto, è davvero un buon momento per acquistare la prima casa.

Le agevolazioni per i giovani che comprano casa | Progetto Casa

Per le operazioni di compravendita nelle zone di Castelfranco Emilia, San Cesario e Spilamberto, richiedete l’aiuto di Progetto Casa. La nostra squadra di professionisti potrà spiegarvi nel dettaglio quali sono le attuali agevolazioni per i giovani che comprano casa, relative al Decreto Sostegni bis e non solo. Potremo supportarvi nella scelta e nell’acquisto, ma anche nella vendita delle vostre proprietà. Non esitate a richiederci maggiori informazioni.

Comprare casa senza agenzia, ecco perché è rischioso

Conviene comprare casa senza agenzia? Questa è una domanda che si fanno in molti e alla quale tante persone rispondono con un netto sì, soprattutto per ottenere un valido risparmio. Tuttavia, non sempre va come si vorrebbe e molte volte si finisce per risparmiare inizialmente, spendendo più del dovuto subito dopo.

Di certo non è detto che vada male! Ad ogni modo, gli imprevisti che possono presentarsi quando si sceglie di comprare casa senza agenzia non sono pochi. Inoltre, ci sono tanti elementi da considerare. Pertanto, prima di prendere una decisione, è meglio conoscere ogni dettaglio. Non siete d’accordo?

Partiamo dalle basi

L’acquisto di una casa è uno degli investimenti più importanti della vita a cui occorre prestare una sostanziale attenzione per non commettere errori. In particolare, anche se all’inizio comprare casa senza agenzia può sembrare la scelta più conveniente, non bisogna sottovalutare i rischi a cui si va incontro.

Cosa controllare prima di acquistare casa?

L’acquisto di una casa richiede una serie di controlli, che riguardano l’immobile in sé per sé, ma anche le relative documentazioni. È dunque opportuno sapere esattamente cosa controllare per poter verificare l’effettiva vendibilità del bene. È importante inoltre conoscere la storia dell’edificio, verificarne la conformità da un punto di vista della planimetria allo stato attuale e controllare la visura catastale e ipotecaria.

Chiaramente, questa è solo una parte delle operazioni da eseguire. Quando si sceglie di comprare casa senza agenzia, queste sono tutte verifiche di cui occorre farsi carico. Molte volte, chi non è del mestiere non sa neanche da che parte cominciare (giustamente!).

Comprare casa senza agenzia: i rischi legati alla compravendita immobiliare tra privati

Oltre alle incombenze appena elencate, è doveroso considerare persino altri dettagli. Una volta individuato l’immobile di proprio interesse, si procede con la proposta di acquisto e quindi con l’offerta accompagnata da una caparra per bloccare l’immobile. Quando la proposta di acquisto avviene tra privati, è possibile incorrere sia in errori nella compilazione della documentazione che in un’eventuale mancata restituzione della caparra da parte del venditore. Non è raro neanche riscontrare un comportamento scorretto da parte di una delle persone impegnate nella compravendita.

I vantaggi ottenuti grazie al supporto di un’agenzia sono evidenti

Quello che vi abbiamo detto ci svela senza esitazioni i vantaggi che si possono constatare affidandosi ad un’agenzia immobiliare, non è così?

L’agenzia immobiliare non si occupa solo della vendita degli immobili, ma svolge anche una funzione di intermediario tra il venditore e l’acquirente. Perciò, protegge gli interessi di entrambe le parti in tutte le fasi della trattativa. Segue i suoi clienti nella stipula del compromesso e del rogito notarile, nonché nell’eventuale inserimento della clausola ‘salvo buon fine mutuo’ utilizzata per l’acquisto della casa con mutuo ipotecario.

Secondo una recente indagine, che ha preso in oggetto diversi acquirenti e venditori che hanno concluso un affare tra privati, circa il 50% degli interessati ha dichiarato di essere andato incontro ad una serie di problematiche. Molte di esse sono state causate dall’assenza del supporto professionale e da una scorretta valutazione dell’immobile. Pertanto, comprare casa senza agenzia è una scelta che ha i suoi pro e i suoi contro. Noi di Progetto Casa vi aspettiamo per offrirvi il meglio!

I consigli per chi vuole comprare casa nel nostro territorio

La provincia di Modena offre più di qualche valida alternativa per chi vuole comprare casa. Sono tanti i paesetti e i borghi che si contraddistinguono per la tranquillità lontana dalla città, pur essendo ben serviti dai collegamenti necessari per raggiungere la metropoli più vicina in poco tempo.

Se siete indecisi e non sapete dove acquistare la vostra prossima abitazione, sappiate che a Castelfranco Emilia, San Cesario sul Panaro e Spilamberto potrete affidarvi ai nostri agenti immobiliari. Sulla base delle vostre necessità, selezioneranno le case più adatte a voi: case singole, porzioni di villetta a schiera, appartamenti o case su progetto.

Le tre cittadine sono perfette anche per l’acquisto di una seconda casa e propongono delle soluzioni molto vantaggiose anche dal punto di vista economico, con prezzi sicuramente più contenuti rispetto al centro città. Pertanto, quali consigli vi diamo quando si tratta di comprare casa nel nostro territorio?

Castelfranco Emilia: lontani dal caos cittadino

Indubbiamente, Castelfranco Emilia è ricca di luoghi dalla grande valenza culturale, tra cui la Chiesa di San Giacomo e quella di Santa Maria Assunta. Questa zona è particolarmente carica di santuari che vale la pena di visitare, prendendosi del tempo per godere dello splendido aspetto architettonico che rende davvero affascinante il contesto di questa cittadina.

Castelfranco Emilia si contraddistingue sicuramente per i negozi e la natura circostante, ma soprattutto per la tranquillità che nelle grandi città praticamente non esiste. Infine, questo è il luogo giusto se siete amanti del buon cibo e delle sagre di paese che attirano moltissimi visitatori e offrono delle prelibatezze territoriali a dir poco imperdibili.

Comprare casa a Spilamberto, un perfetto borgo medievale

Se voleste comprare casa in una di quelle cittadine che hanno tutto l’aspetto e il sentore di un borgo medievale, allora Spilamberto è quello che fa per voi! Appartenente all’Unione Terre dei Castelli, Spilamberto è dislocata a pochi chilometri dall’uscita Modena Sud dell’autostrada del Sole, ed è in grado di coniugare alla perfezione storia, natura e comodità.

Negli anni, è stata in grado di mantenere intatte le sue origini, tra cui la grande tradizione dell’aceto balsamico: questa è la zona in cui risiedono le più importanti acetaie del territorio modenese. La posizione strategica di Spilamberto permette di raggiungere agevolmente Modena con collegamenti stradali molto pratici che, tuttavia, non minacciano la tranquillità della campagna che circonda il paese.

Anche qui gli abitanti potranno godere delle occasioni di aggregazione in concomitanza agli appuntamenti enogastronomici che si tengono ogni anno.

San Cesario sul Panaro… comprare casa e rilassarsi con un buon bicchiere di vino!

San Cesario sul Panaro si contraddistingue per la fitta presenza di vigneti, spettacolo tipico della provincia modenese. Se sceglierete di acquistare qui la vostra seconda casa (o anche la prima!) potrete godere appieno di una tranquillità che sarà in grado di rigenerarvi completamente. Potrete tenervi lontani dal caos cittadino e usufruire dei comodi collegamenti che vi permetteranno di raggiungere agevolmente la città. Insomma, il nostro territorio è magnifico e non vediamo l’ora di aiutarvi a comprare casa!

Una casa a Spilamberto: le proposte per una zona unica

Spilamberto è una cittadina che si divide tra storia e natura. Offre molti vantaggi soprattutto per chi desidera comprare un immobile. Pertanto, oggi andiamo alla scoperta del territorio, spiegandovi cosa significa davvero comprare una casa a Spilamberto.

Un borgo dalle mille risorse

In provincia di Modena, vicino all’uscita di Modena Sud dell’Autostrada del Sole, si trova Spilamberto, una cittadina ideale per coloro che stanno cercando una vita serena, ma senza rinunciare alle comodità. In quello che è un percorso conosciuto come strada dei Castelli, Spilamberto incarna lo spirito di un autentico borgo Medioevale.

La cittadina fu fondata agli inizi del XIII secolo dai modenesi, con l’intento di difendere il loro confine. Oggi vi risiedono quasi 13.000 abitanti, fieri di vivere in un territorio appartenente all’Unione Terre dei Castelli insieme a Castelvetro di Modena, Vignola, Castelnuovo Rangone, Marano sul Panaro, Guiglia, Zocca e Savignano sul Panaro.

Uno dei motivi per comprare una casa a Spilamberto è senz’altro dato da tutto questo: storia, natura, cultura e tranquillità. Tuttavia, è utile sapere inoltre che il tessuto urbano mantiene inalterato lo stile con il quale fu concepita la cittadina. In pratica, Spilamberto si presenta come un affascinante e suggestivo borgo, che nel tempo ha saputo conservare la sua origine.

Spilamberto è anche tradizione. Infatti, è terra dell’aceto balsamico che in questa zona è rigorosamente prodotto seguendo le modalità artigianali di una volta, all’interno delle più importanti acetaie del territorio.

Spilamberto

Comprare una casa a Spilamberto: la comodità è assicurata, ma non solo

Sicuramente, all’interno del centro non manca nulla. Ad ogni modo, chi desidera comprare una casa a Spilamberto potrà contare inoltre sulla notevole vicinanza con Modena e su intelligenti collegamenti stradali. In pratica, la comodità è all’ordine del giorno, sia per chi ama spostarsi che per coloro che non vogliono allontanarsi troppo da casa.

Nonostante questo, sono proprio la bellezza dei dintorni, l’originalità del borgo e i tanti appuntamenti delle manifestazioni enogastronomiche, che si tengono ogni anno, a trasformare Spilamberto in un luogo ideale dove comprare casa.

Tra le tante possibilità di appartamenti e ville in vendita, noi di Progetto Casa abbiamo scelto quelle più interessanti, capaci di catturare la vostra attenzione e di soddisfarne i criteri.

Le possibilità per chi desidera comprare una casa a Spilamberto

Possiamo proporvi soluzioni abitative a Spilamberto e dintorni, che possono concretizzarsi in miniappartamenti, in appartamenti a due, tre e quattro stanze, o anche in villette ideali per una famiglia alla ricerca della privacy e della sua indipendenza.

La nostra proposta di immobili in vendita a Spilamberto è così variegata che permette a noi di Progetto Casa di offrirvi soluzioni abitative sia in edifici nuovi che storici, riuscendo così a soddisfare qualunque esigenza e preferenza.

Scegliendo di comprare casa a Spilamberto godrete della tranquillità della campagna che circonda il paese. Potrete vivere in un centro a dimensione umana, dimenticarvi la frenesia ed il caos che regna in una città, e assaporare i sapori di un tempo che qui sono stati gelosamente custoditi… Se la vostra idea è questa, Progetto Casa ha proprio quello che fa per voi. Vi aspettiamo in una delle nostre sedi!

 

Comprare casa: cos’è il rogito?

L’acquisto di un immobile è un momento topico nella vita di ognuno di noi. Tuttavia, se pensate che sia difficile trovare la casa giusta, quella che fa proprio al caso vostro, è bene che non sottovalutiate tutto il contorno burocratico che accompagna un atto giuridico vero e proprio come un acquisto immobiliare. A questo proposito, oggi vi spieghiamo una parte di questo procedimento: cos’è il rogito?

Iniziamo dalle basi: cosa dovreste sapere se desiderate comprare casa?

La compravendita di un immobile è un atto giuridico mediante il quale si trasferisce la proprietà di un bene immobiliare da una persona (o più) a un’altra (o a più persone), a fronte del pagamento di un corrispettivo economico precedentemente pattuito.

Affinché l’atto sia valido ed opponibile a terzi, è necessario che venga stipulato secondo precise norme. Non a caso, un acquisto immobiliare va perfezionato e concluso sempre davanti ad un notaio.

Quest’ultimo ha il compito di redigere un atto giuridico, altrimenti detto “rogito notarile”, facendosi garante del suo contenuto. Cerchiamo, dunque, di scendere maggiormente nel dettaglio e scoprire cosa sia un rogito.

rogito

Cos’è il rogito in breve

Rivelandosi parte integrante della compravendita di un immobile, il rogito è appunto un atto giuridico e formale, mediante il quale un soggetto (venditore) trasferisce la proprietà di un bene immobiliare ad un altro soggetto (compratore), a fronte del pagamento di un certo corrispettivo economico stabilito in sede di trattativa. Il rogito viene redatto secondo precise disposizioni.

Come anticipato, dovrà essere il notaio ad occuparsi di redigerlo, e persino di raccogliere in prima persona la documentazione necessaria. Dovrà inoltre:

  • verificare che l’immobile oggetto di compravendita sia conforme alle disposizioni in materia edilizia e catastale;
  • accertare che il venditore abbia pieno diritto di vendere il bene;
  • verificare la presenza o meno di ipoteche, o di altre incombenze che possono gravare sul bene stesso.

Gli elementi essenziali di un rogito

Il rogito notarile viene redatto in forma scritta, pena la nullità dell’atto stesso. Gli elementi essenziali in esso contenuti sono:

  1. L’identificazione certa dei soggetti che pongono in essere il negozio giuridico e la loro piena capacità ad agire e a disporre del bene;
  2. L’identificazione certa dell’immobile oggetto del rogito;
  3. Il corrispettivo economico pattuito;
  4. Le modalità di pagamento del prezzo.

Il rogito prevede inoltre un’ampia gamma di documenti che vengono allegati all’atto. Si tratta, naturalmente, di:

  • visure catastali dell’immobile;
  • planimetria dello stesso;
  • visure ipotecarie;
  • copia dell’atto di provenienza del bene e di tutte le licenze edilizie ottenute dal comune competente in caso di prima costruzione e di successive modifiche.

Una volta pronto, il rogito viene letto in ogni sua parte in sede d’atto e viene sottoscritto in ogni pagina dalle parti aventi causa. Sarà il notaio ad occuparsi della registrazione dello stesso.

Il rogito, come qualsiasi atto notarile, prevede il pagamento di un corrispettivo a carico dell’acquirente

In considerazione della complessità burocratica del negozio giuridico, e a tutela della regolarità dello stesso, il compratore che conclude l’acquisto avrà la possibilità di avvalersi dell’esperienza e della competenza degli intermediari che sono generalmente a disposizione per dirimere gli aspetti amministrativi più sostanziali. Sarà il notaio ad indicare il suo corrispettivo al momento del primo contatto.

A questo punto, conoscete tutti i principali dettagli riguardanti il rogito. Adesso, non vi resta che affidarvi a noi: Progetto Casa può aiutarvi appunto a comprare casa, ma anche a semplificare tutte queste procedure!

Castelfranco Emilia: un luogo tutto da vivere

La nota cittadina emiliana, Castelfranco Emilia, è un luogo ideale per chi desidera acquistare casa. Infatti, è una zona ben servita, dotata di ogni comfort e, allo stesso tempo, tranquilla e idonea per chi vorrebbe vivere nella più completa serenità.

Il territorio che la circonda è gradevolmente lussureggiante, colmo di aree verdi e di atmosfere suggestive. Anche l’arte, chiaramente, non manca. Perciò, andiamo a scoprire le caratteristiche di Castelfranco Emilia: perché si presenta come una delle località più indicate per l’acquisto di una prima o seconda casa?

Chiaramente, i prossimi dettagli si tramuteranno in interessanti vantaggi persino per coloro che preferiscono l’affitto all’acquisto di un immobile.

Le zone più intriganti della località emiliana

Per poter vivere pienamente l’atmosfera di questa splendida cittadina, è di certo importante conoscerne le peculiarità, non siete d’accordo? Infatti, le persone che hanno già acquistato una prima o una seconda casa a Castelfranco Emilia hanno sicuramente preso tale decisione dopo averla analizzata dettagliatamente. Adesso, tocca a voi.

Uno dei motivi per i quali questo territorio è molto amato si concretizza nella presenza di luoghi ricchi di storia e cultura, di fascino e di elementi tutti da contemplare. Uno di questi è certamente la Chiesa di San Giacomo, con il suo particolare stile architettonico, seguita dalla Chiesa di Santa Maria Assunta.

Per quanto concerne la prima delle due, è stata più volte restaurata e ha un aspetto piuttosto unico, pur non essendo caratterizzata da eccessi ornamentali. Al suo interno sono conservati dei capolavori artistici rappresentati da quadri e da statue di enorme bellezza che, ovviamente, vantano un notevole valore.

La Chiesa di Santa Maria Assunta di Castelfranco Emilia è molto più antica rispetto all’altra. In più, è nota per il suo maestoso campanile e per le innumerevoli opere che la contraddistinguono da molti altri luoghi sacri emiliani.

Quelle appena descritte sono le Cappelle maggiormente rilevanti della città, ma ciò non toglie che ci siano presenti nei paraggi persino altri Santuari che vale sempre la pena di visitare.

Non solo Chiese e arte: le altre peculiarità da non lasciarsi scappare

L’aspetto architettonico cittadino è affascinante in tutto il contesto. Dai palazzi alle case bifamiliari, dalle piazze ai monumenti, ogni strada di Castelfranco Emilia ha la sua personalità. Non mancano i negozi, gli uffici di comune interesse e, soprattutto, la tranquillità che nelle grandi città non esiste.

Pertanto, tutti coloro che desiderano stabilirsi in questa città o acquistare una seconda casa in questo territorio, potranno avere la certezza di essere circondati da un’atmosfera affascinante da un punto di vista artistico e culturale. Tra l’altro, a Castelfranco Emilia si mangia bene e si festeggia spesso il buon cibo, con sagre prelibate e in grado di attirare numerosi visitatori.

Insomma, tutti coloro che hanno già deciso di vivere in questa cittadina non si sono pentiti minimamente di aver scelto Castelfranco Emilia. Se pensate che questo potrebbe essere il luogo ideale anche per voi, che state cercando un immobile da affittare o acquistare, non esitate a dare un’occhiata alle nostre inserzioni. Contattandoci, potrete avere tutto il supporto di cui avete bisogno: vi aiuteremo a trovare la casa perfetta. Questa è una promessa che manteniamo da tempo!

Acquistare casa: i documenti da richiedere

Acquistare casa è un passo importante. Perciò, non è mai un’operazione da prendere alla leggera. Il prezzo dell’immobile è solo uno dei fattori da tenere in considerazione.

Non meno fondamentale è avere la certezza che l’acquisto non nasconda sgradite sorprese e che si possa concludere nei tempi desiderati. Proprio per questi motivi, affidarsi a professionisti del settore è sempre una buona idea.

Noi di Progetto Casa ci mettiamo dalla vostra parte e oggi vi parliamo nello specifico dei documenti da richiedere per procedere all’acquisto di un immobile.

I documenti di una casa “con le carte in regola”

Sono tre i documenti che dovreste richiedere prima di acquistare casa e a cui dovreste prestare particolare attenzione. Il primo è la dichiarazione di conformità urbanistica e catastale, che in Emilia-Romagna è diventata obbligatoria dal 1° gennaio 2017. Viene redatta da un tecnico specializzato e garantisce che l’immobile sia pienamente agibile, senza abusi edilizi da sanare.

Il secondo documento è l’attestato di prestazione energetica dell’immobile (APE). Non solo è obbligatorio, ma consente di capire quanto spenderete per il riscaldamento e l’elettricità in generale, o quali interventi dovreste effettuare per migliorare l’efficienza energetica della casa. Gli immobili sono inseriti in una scala di 10 lettere, da G ad A4. Più la casa è efficiente, più sarà economica e più manterrà il suo valore nel tempo.

Il terzo documento che vi consigliamo di chiedere, e di consultare con attenzione prima di acquistare una casa, è l’atto di provenienza dell’immobile. Vi servirà non solo a verificare che il venditore sia l’effettivo proprietario, ma anche a scoprire eventuali problematiche (debiti o simili) ancora in essere.

Se avete la giusta esperienza, potrete richiedere all’Agenzia delle Entrate persino una visura ipotecaria: serve a individuare eventuali ipoteche, prelazioni, usufrutti, comproprietari e pignoramenti. Questo controllo sarà comunque effettuato dal notaio al momento della registrazione del rogito.

I documenti per il preliminare e per il rogito

Anche se non è obbligatorio per legge, il preliminare di vendita è un passaggio a cui, quasi mai, chi compra casa vuole rinunciare. Gli unici documenti che il compratore dovrà produrre sono quelli anagrafici.

La scrittura privata che sottoscriverete col venditore definirà con chiarezza i tempi e le modalità dell’acquisto, il prezzo e i metodi di pagamento, nonché la data ultima per effettuare il rogito. Indicherà inoltre provenienza e caratteristiche della casa, con le planimetrie catastali allegate. A questo punto, non rimarrà che il passaggio di fronte al notaio per il rogito.

Vi ricordiamo che per godere delle agevolazioni legate all’acquisto della prima casa, dovrete produrre un apposito documento, in cui dichiarerete di non avere altre case nello stesso Comune e di non avere già acquistato un immobile con agevolazioni. Dovrete, infine, impegnarvi a trasferire la residenza entro 18 mesi nella nuova casa.

Il valore di una consulenza professionale quando si tratta di acquistare casa

Se state pensando di stabilirvi a Castelfranco Emilia, Spilamberto o San Cesario sul Panaro, affidate il vostro sogno di una nuova casa alla competenza della nostra agenzia immobiliare. Sarete tutelati in ogni fase della compravendita e i documenti non saranno più un problema!

AAA Cercasi casa: i consigli da non sottovalutare

Cercare casa è un’operazione complessa, in cui non possiamo lasciare alcun dettaglio al caso. Chi cerca una nuova abitazione, indipendentemente se in locazione oppure da acquistare, deve prestare la massima attenzione e valutare tanti fattori. Solo così potrà davvero scegliere la soluzione migliore possibile e riuscire a soddisfare appieno le proprie esigenze. Proprio per questo, abbiamo deciso di darvi alcuni consigli che potranno fare la differenza. Cominciamo subito.

Cercare casa in affitto: cosa fare?

Quando si cerca una casa in locazione, appare ovvio che il primo fattore da considerare è il budget che si è disposti a spendere. Identificare l’importo più giusto, in base alle personali risorse economiche a disposizione, consentirà inoltre di fornire ai professionisti incaricati tutte le informazioni necessarie. Queste ultime permetteranno loro di proporre le opzioni più consone e ottimali anche relativamente alla zona richiesta.

Il secondo fattore che determina la scelta dell’immobile da affittare è quello della metratura. Di quanto spazio avete bisogno? Quest’ultimo dovrà essere rilevato anche in prospettiva di un prossimo futuro e dei progetti a breve e lungo termine. Ad esempio, una giovane coppia potrà cercare una casa in affitto che sia un po’ più grande del necessario, magari nel caso stia pensando di allargare la famiglia.

Un altro elemento da considerare, come accennato in precedenza, è la zona in cui si desidererebbe abitare. In questo caso, ci sarà da valutare la distanza dal lavoro, dai parenti e le varie esigenze personali. Con questi “requisiti” in mente e con le idee più chiare, sarà possibile riuscire subito a fare una prima selezione, che permetterà di estrapolare le migliori offerte immobiliari.

Cercare una casa in vendita: i consigli prima di procedere all’acquisto

Acquistare un immobile è un’operazione da trattare con tutte le dovute attenzioni, proprio per via del significativo investimento da effettuare. Inoltre, è necessario considerare che potrebbe rivelarsi una soluzione abitativa definitiva… Quindi, è meglio non commettere errori! Siete d’accordo?

Persino in questa eventualità, cercare una casa da acquistare può essere più semplice se si hanno le idee chiare. Perciò, prima ancora di partire con la ricerca, bisognerà stilare una lista di esigenze e preferenze, che dovranno comprendere il budget disponibile, la metratura ideale e la zona migliore per tutti i componenti della famiglia.

Dopo aver fatto una prima selezione, sarà necessario non solo visionare l’immobile, ma anche far verificare dal proprio notaio lo status dell’abitazione, attraverso visure ipotecarie e catastali. Questa verifica permetterà di acquistare un immobile sul quale non gravano delle occulte passività.

Sempre al notaio sarà opportuno chiedere un preventivo relativo alle imposte e alle sue competenze. Facendo così, ci si potrà assicurare che queste spese possano tranquillamente essere incluse nel budget precedentemente stabilito.

Sarà utile inoltre valutare attentamente l’entità dell’eventuale mutuo da richiedere e, in caso sia presente, contattare l’amministratore condominiale per conoscere le spese annuali e altri rilevanti dettagli. Infine, non bisogna dimenticare di far controllare gli impianti esistenti, che dovranno essere efficienti e, chiaramente, a norma di legge.

Il suggerimento finale per tutti coloro che desiderano cercare una casa nel modo giusto

Troppi elementi da considerare? Sicuramente sì, cercare casa non è facile. Proprio per questo, è preferibile rivolgersi sempre alle migliori agenzie immobiliari: i veri professionisti potranno seguirvi dall’inizio alla fine, dalla selezione alla decisione finale, dalla trattativa alla firma del contratto. Progetto Casa può aiutarvi a cercare casa e fornirvi tutta l’assistenza necessaria. Perciò, non esitate a contattarci!