Acquistare casa: i documenti da richiedere

Acquistare casa è un passo importante. Perciò, non è mai un’operazione da prendere alla leggera. Il prezzo dell’immobile è solo uno dei fattori da tenere in considerazione.

Non meno fondamentale è avere la certezza che l’acquisto non nasconda sgradite sorprese e che si possa concludere nei tempi desiderati. Proprio per questi motivi, affidarsi a professionisti del settore è sempre una buona idea.

Noi di Progetto Casa ci mettiamo dalla vostra parte e oggi vi parliamo nello specifico dei documenti da richiedere per procedere all’acquisto di un immobile.

I documenti di una casa “con le carte in regola”

Sono tre i documenti che dovreste richiedere prima di acquistare casa e a cui dovreste prestare particolare attenzione. Il primo è la dichiarazione di conformità urbanistica e catastale, che in Emilia-Romagna è diventata obbligatoria dal 1° gennaio 2017. Viene redatta da un tecnico specializzato e garantisce che l’immobile sia pienamente agibile, senza abusi edilizi da sanare.

Il secondo documento è l’attestato di prestazione energetica dell’immobile (APE). Non solo è obbligatorio, ma consente di capire quanto spenderete per il riscaldamento e l’elettricità in generale, o quali interventi dovreste effettuare per migliorare l’efficienza energetica della casa. Gli immobili sono inseriti in una scala di 10 lettere, da G ad A4. Più la casa è efficiente, più sarà economica e più manterrà il suo valore nel tempo.

Il terzo documento che vi consigliamo di chiedere, e di consultare con attenzione prima di acquistare una casa, è l’atto di provenienza dell’immobile. Vi servirà non solo a verificare che il venditore sia l’effettivo proprietario, ma anche a scoprire eventuali problematiche (debiti o simili) ancora in essere.

Se avete la giusta esperienza, potrete richiedere all’Agenzia delle Entrate persino una visura ipotecaria: serve a individuare eventuali ipoteche, prelazioni, usufrutti, comproprietari e pignoramenti. Questo controllo sarà comunque effettuato dal notaio al momento della registrazione del rogito.

I documenti per il preliminare e per il rogito

Anche se non è obbligatorio per legge, il preliminare di vendita è un passaggio a cui, quasi mai, chi compra casa vuole rinunciare. Gli unici documenti che il compratore dovrà produrre sono quelli anagrafici.

La scrittura privata che sottoscriverete col venditore definirà con chiarezza i tempi e le modalità dell’acquisto, il prezzo e i metodi di pagamento, nonché la data ultima per effettuare il rogito. Indicherà inoltre provenienza e caratteristiche della casa, con le planimetrie catastali allegate. A questo punto, non rimarrà che il passaggio di fronte al notaio per il rogito.

Vi ricordiamo che per godere delle agevolazioni legate all’acquisto della prima casa, dovrete produrre un apposito documento, in cui dichiarerete di non avere altre case nello stesso Comune e di non avere già acquistato un immobile con agevolazioni. Dovrete, infine, impegnarvi a trasferire la residenza entro 18 mesi nella nuova casa.

Il valore di una consulenza professionale quando si tratta di acquistare casa

Se state pensando di stabilirvi a Castelfranco Emilia, Spilamberto o San Cesario sul Panaro, affidate il vostro sogno di una nuova casa alla competenza della nostra agenzia immobiliare. Sarete tutelati in ogni fase della compravendita e i documenti non saranno più un problema!

Commenti (0)